Compromesso…

image

Compromesso. Detesto questa parola. La detesto non tanto per ciò che implica quanto perché non riesco ad accettarne. Non sempre per scelta piuttosto per natura. Eppure spesso è necessario. Il prezzo da pagare nei rapporti interpersonali spesso è troppo alto. Si finisce per essere etichettati come quelli strani, complicati, noiosi e allora… ufff!Che fatica frequentare questa gente, meglio metterla da parte. Fandonie. Non c’è nulla di strano complicato e noioso in chi non riesce proprio a derogare alle proprie idee, passioni, convinzioni; in chi proprio non riesce a bearsi nella banalità e nella vacuità. Penso che di tali individui il mondo sia disseminato… di individui che pagano con il senso di inadeguatezza il prezzo della propria non mediocrità… forse è solo difficile incontrarsi.

Sublimo il disincanto in aspettativa…

image

Oggi le parole sbiadiscono al sole. I pensieri nuotano al largo. Braccia conserte mutria silenzio. E allora sto qui in cima ai gradini, non ancora esausta della salita non ancora convinta di voler scendere. Esito… per il momento guardo giù, riprendo forza per ripartire e continuare ad ascendere. Ciò che ho  trovato ad ogni scalino è stato a volte spiazzante, a volte amaramente rispondente alle previsioni, il più delle volte dolcemente sorprendente. Grazie. Ringraziare sempre. Così ho imparato. Grazie per le linguacce e i sorrisi. Ho appreso da entrambi. Stanchezza. Un po’… a tratti… ma gli spazi che la mente esplora si annunciano entusiasmanti e allora sublimo il disincanto in aspettativa. Credo dovrò togliere i tacchi… può darsi sia stanca per questo… può darsi… a piedi nudi la salita è più lieve…